Archivio mensile:Marzo 2011

La biorisonanza magnetica

“La biorisonanza magnetica è un tipo di trattamento che personalmente raccomanderei a tutta la famiglia”, esordisce così Roberto Morosi, oggi nel team di fisioterapia del Milan e coordinatore del settore fisioterapico, della palestra riabilitativa e metabolica e dell’area fitness del centro polispecialistico Meditel di Saronno. “Il benessere è relativo, frutto di sensazioni del tutto soggettive, i risultati raggiungibili con la biorisonanza magnetica sono invece tangibili per chiunque”. Il noto fisioterapista ed osteopata è entrato in contatto con i sistemi di biorisonanza magnetica VITA-LIFE nel 2000, quando gli furono consigliati da una persona della massima fiducia, propugnatrice della medicina naturale, per fare alleviare al padre le sofferenze dovute ad un grave carcinoma. In particolare gli fu consigliato R-System® di VITA-LIFE, già impiegato da tempo da tale persona per lenire i dolori che affliggevano la madre ottantenne, che, a posteriori del trattamento, risultava più vitale.
“Su indicazione del consulente VITA-LIFE abbiamo eseguito su mio padre 3 cicli di biorisonanza magnetica al giorno, atti a diminuire l’incidenza delle controindicazioni tipiche della chemioterapia. Abbiamo notato un miglioramento delle sue condizioni generali, che però non possiamo imputare con certezza alla biorisonanza magnetica, ma essendo lo stadio del carcinoma ormai avanzato, purtroppo dopo 7 mesi non abbiamo potuto fare più nulla”, ci confida Morosi.
“Solo quando ho impiegato il dispositivo VITA-LIFE personalmente, ne ho compreso i benefici” prosegue Morosi. Appena prima di iniziare la sua attività presso l’A.C. Milan, Morosi ebbe infatti un infortunio durante una partita di pallavolo, una distorsione del ginocchio con corrispondente gonfiore che non riuscì a debellare neanche con il laser a puntale di cui si serviva di norma anche nei trattamenti ai suoi assistiti. Dopo aver effettuato tre cicli di trattamento localizzato, della durata di 24 minuti cad., impiegando il cuscinetto per l’applicazione localizzata in dotazione con R-System, il dolore si era notevolmente ridotto. La mattina dopo il ginocchio si era completamente sgonfiato. “Non credevo nei macchinari biomedicali, ma dopo aver verificato in prima persona l’effetto esclusivo di questa terapia, ho decisamente cambiato punto di vista”. Oggi R-System® e vSystem® vengono usati anche per i trattamenti dei giocatori della squadra, che impiegano i sistemi in modo del tutto autonomo, quando sentono la necessità di rigenerarsi, ad esempio per contrastare eventuali jetlag in trasferte con congrue differenze di fuso orario, oppure seguiti dal team di fisioterapia in caso di riabilitazione post infortunio.
“Sono davvero numerosi i casi inerenti il mio specifico dominio professionale dove abbiamo riscontrato notevoli successi con la biorisonanza magnetica”. Per fare alcuni esempi concreti Morosi cita un caso di rottura del quinto metatarso in una persona anziana. Applicando la biorisonanza magnetica si è riscontrata una velocizzazione del consolidamento osseo. Nei casi di borsiti dell’anca, distorsioni con edema importanti, traumi articolari, lombo-sciatalgie, problemi radicolari con infiammazioni più o meno gravi dei nervi irritati o compressi, per Morosi all’ordine del giorno, la biorisonanza magnetica a sé stante o abbinata ad altre terapie, ad esempio i trattamenti laser, ha contribuito in modo sostanziale.
Ma Morosi ha potuto riscontrare l’apporto concreto della biorisonanza magnetica VITA-LIFE, che nasce come sistema atto a “ripolarizzare” l’organismo, anche in casi inimmaginabili, ed in quanto tali eclatanti, poiché frutto di sperimentazioni e curiosità. Sottoponendolo l’organismo allo stesso campo magnetico originario della terra, privo di elettrosmog, si favorisce la stabilizzazione dell’equilibrio cellulare, con risultati sorprendenti.
“Chi si aspetterebbe mai che con questi trattamenti si possa ridurre l’incidenza di infiammazioni croniche della pelle, spesso recidivanti, come le manifestazioni neuritiche dell’herpes zoster”, commenta Morosi, che in quel mentre riceve una telefonata dal suo assistente, non ha sentito la sveglia, “lui aveva uno squilibrio tale del ritmo circadiano, da non dormire per mesi” aggiunge “ecco un ulteriore beneficio della biorisonanza magnetica!”

Neve e relax nelle Spa: le migliori destinazioni

Prendere una pausa dalla routine ma ancora non sai se portare il tuo partner a sciare oppure alle terme? Per sfruttare l’ultima neve e allo stesso tempo rilassarsi HolidayCheck.it, il più grande portale europeo di recensioni d’hotel, ha selezionato alcune location che accontentano tutti.

Bärenhotel, Italia
Si trova sulle pendici della località sciistica di Plan de Corones. Camere rustiche, tradizionali, con un tocco di eleganza unito allo stile alpino e ad una calda accoglienza. Dispone di un idromassaggio all’aperto, una piscina coperta panoramica, un centro estetico, diversi tipi di saune e una sala relax con cromoterapia. Si scia nel comprensiorio del Plan de Corones, in alta quota oppure in basso dove non vi sono piante e le piste sono ampie e con dolci pendii. E inoltre possibile fare delle bellissime escursioni, dirigendosi verso Brunico o verso San Vigilio.

Tuxerhof Alpin Spa Hotel, Austria
Questo hotel, situato sul ghiacciaio di Hintertux nel Tirolo austriaco, è un 4 stelle e si é visto attribuire l’HolidayCheck Award 2011 come miglior struttura alberghiera dell’Austria. Possiede un ampio centro termale, una piscina coperta, un panorama romantico nonché un ristorante che vi delizierà con i tipici piatti tirolesi. Per sciare, la Zillertal Gletscherwelt di Tux dispone di 74 impianti di risalita e di 93 ettari di superficie sciabile.
Hotel-Balneari Sant Vicenç, Spagna
È un hotel termale situato vicino ai bagni di Sant Vicenç (Spagna), a soli 20 chilometri da Lles Ski Resort. Si affaccia sul fiume Segre, offre trattamenti farmacologici e molta scelta per itinerari a piedi e a cavallo.
Hotel Rovanada, Svizzera
La zona termale, a soli 300 metri da questo hotel, offre un’ampia varietà di massaggi e trattameti, compresa la sauna ed il bagno di vapore alle erbe Tüufelstei (che dà anche il nome ad un tipico piatto del cantone dei Grigioni a base di pietanze cotte su una piastra di pietra). La vista e il giardino sono a detta di tutti gli utenti di HolidayCheck magnifici.
Hotel Grau Roig, Andorra
L’Hotel Grau Roig, circondato dai Pirenei e dai laghi andorrani, si trova ai piedi della stazione sciistica di Grandvalira e per questo è l’ideale per gli sciatori. Presenta un centro benessere con tanto di piscina coperta, vasche idromassaggio, sauna e bagno turco. Se ci andate non perdetevi il Teatro del Vino: con i suoi tipici piatti di montagna e oltre 400 vini, è un “must”.
Alm- & Wellnesshotel Alpenhof, Germania
Più che un hotel è un centro benessere alpino che, grazie alla sua posizione privilegiata, offre una vasta gamma di attività culturali. A pochi passi si trovano alcuni siti turistici come la “Adlerhorst” (significa “nido d’aquila”, fu ufficialmente il quartier generale segreto di Hitler nella regione del Taunus), il lago Königsee, nonché Salisburgo (patrimonio mondiale dell’umanità dal 1996) e la sua miniera di sale che si trovano a soli 30 minuti.

Castel Rundegg, Hotel e Beauty Farm di Merano

Nella zona alta di Merano (Bolzano) si trova, fra abeti, ulivi e palme, il Castel Rundegg,Hotel Beauty Farm a quattro stelle S.
L’hotel è un tipico castello medievale le cui origini risalgono nel XII secolo, epoca in cui fu edificato come possedimento feudatario.
Vari poi gli interventi che sono stati apportati alla struttura, tra cui quelli del 1500 quando il castello fu ampliato. Un’incisione in rame risalente al 1654 è ‘l’immagine’ di come si presentava all’epoca il maniero: una grande torre affiancata da un edificio con la pianta rotonda da cui il nome: Rundeck, angolo rotondo.

Il Medioevo tirolese si respira ancora negli ambienti comuni e nelle 30 camere di cui due suites del Castel Rundegg: soffitti a travi, antiche finestrelle a feritoia dalle quali osservare uno scorcio di paesaggio, come probabilmente facevano nel XII sec. le guardie del castello, tele ad olio e cassapanche d’epoca.

E presso il ristorante del Castello potrete gustare menu superlativi e curati nei particolari. Il menu viene studiato anche per coloro che vogliono seguire diete specifiche all’insegna del benessere.

 

 

CASTEL RUNDEGG: LA BEAUTY FARM, I TRATTAMENTI

In una struttura cosi particolare e dedita al benessere fisico, non poteva mancare una beauty farm, tra le più interessanti dell’Alto Adige, dove poter recuperare le proprie energie e ritrovare l’equilibrio psicofisico.

Da sempre, infatti, nella beauty farm i numerosi trattamenti perseguono la filosofia di combinare salute e bellezza: le mani esperte dell’intero team e i medici specializzati offrono agli ospiti un’assistenza altamente professionale sia dal punto di vista terapeutico che alimentare, coniugando professionalità a cordialità e gentilezza, contribuendo così al relax e alla rigenerazione.

Hotel Castel Rundegg Health & Beauty Farm si avvale di consulenti e specialisti esterni quali tra gli altri: dermatologi, cardiologi, urologi, ortopedici, radiologi, ginecologi, dentisti, osteopati per studiare un programma quanto più adatto ad ogni singolo ospite.

Tra i numerosi massaggi offerti vogliamo ricordare primo fra tutti il massaggio bioenergetico Tai-Yang, eseguito qui in esclusiva.

Ideale sia per gli uomini che per le donne, attraverso la digitopressione e un’ampia varietà di manipolazioni, il massaggio lavora sui meridiani, ossia i canali di scorrimento dell’energia vitale, e i punti dell’agopuntura, ristabilendo l’equilibrio energetico (yin-yang).

Il trattamento prevede massaggi che toccano diverse zone del corpo: testa, cuoio capelluto e volto, torace e addome, schiena e regione lombare/sacrale, arti inferiori e superiori.

La singola sessione dura 55 minuti e per ottenere un buon risultato si consigliano almeno 4 sedute.

I benefici che ne derivano sono molteplici tra i quali:

  • Effetto anti Stress: armonizzazione del sistema nervoso, con conseguente riduzione dei disturbi dovuti a tensione e stress.
  • Rafforzamento del sistema immunitario, ideale in alcuni momenti dell’anno.
  • Miglioramento della circolazione sanguigna.
  • Alleviamento dei dolori alla schiena, alle articolazioni e i dolori cervicali.
  • Miglioramento dell’elasticità delle articolazioni, con una sensibile tonificazione dei tessuti.

 

Anche dal punto di vista estetico si ottengono buoni risultati nel trattare la ritenzione idrica e l’adipe, il massaggio bioenergetico Tai-Yang risulta infatti essere un rimedio efficace per

  • combattere gli inestetismi della cellulite.
  • Per la cura del viso si agisce tonificando le zone rilassate e, al contrario, agendo in maniera rilassante sulle zone contratte, ottenendo così un completo riequilibrio del viso.

 

Oppure nel reparto bagni e trattamenti del Castello si potranno individuare le applicazioni più adatte alle vostre esigenze, attraverso la consulenza di un team di esperti che vi consiglierà, dopo una visita accurata all’arrivo, su quali trattamenti indirizzarsi: disintossicanti o specifici anticellulite, anti stress e defaticanti, curativi o puramente estetici.

La balneoterapia, utilizzando acque minerali terapeuticamente attive, associa alle proprietà fisiche gli effetti biologici e terapeutici esercitati dai mineralizzatori che rendono ogni acqua minerale una soluzione a composizione chimico-fisica particolare. La balneoterapia costituisce in specifico un valido sostegno nella cura delle patologie dell’apparato locomotore, nei trattamenti post traumatici, per cure disintossicanti e per problemi di insufficienza venosa e linfatica.

Al Castel Rundegg viene utilizzato il METODO SOFTPACK che sostituisce il bagno in vasca, potenziando l’effetto dei principi attivi e agendo direttamente sul corpo senza dispersioni. Un particolare metodo che permette un completo rilassamento di corpo e mente, caratterizzato dalla sensazione di assenza di gravità e di grande relax che si prova immergendosi nell’acqua calda.

Nel reparto Bagni e Cure dell’Hotel Castel Rundegg vengono proposti i seguenti trattamenti:

Bagno Cleopatra Ammorbidisce l’epidermide ed è particolarmente adatto a pelli delicate

Bagno Jeunesse Rivitalizzante, anti-stress, nutriente e levigante

Bagno di fieno Disintossicante, antistress, combatte le affezioni reumatiche

Bagno alle alghe Disintossicante, anti-cellulite e tonificante

Bagno ai Sali del Mar Morto Cura la psoriasi ed altre malattie della pelle, contro reumatismi, artrosi, combatte la ritenzione idrica.

Oltre a:

Idromassaggio manuale: Tonifica, stimola la circolazione e decontrae la muscolatura affaticata.

Panthermal: Trattamento anti-cellulite, disintossicante e defaticante in generale.

Formostar: Trattamento delle adiposità addominali.

Idroterapia Kneipp: Mani e pediluvio. Rafforza la circolazione, tonifica, favorisce l’eliminazione di crampi e tensioni.

Presso terapia: Curativo della stasi venosa e linfatica periferica.

Acqua Detox: Pediluvio disintossicante.

Fino al Rituale Rasul –Hamam: Peeling orientale con bagno turco e aromaterapia, che può essere svolto in coppia o singolo.

Ricca anche l’offerta dei trattamenti cosmetici: dalla pulizia completa del viso, al trattamento speciale per il seno o per il cuoio capelluto, dal gommage del corpo alla depilazione, manicure e pedicure.

Infine, per gli amanti del fitness non manca all’Hotel Castel Rundegg una moderna palestra, qui le attività ginniche sono guidate da esperti istruttori.

Il reparto saune e bagno turco è aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19, e la piscina dalle 7 alle 20. Il reparto cure è aperto nei giorni feriali dalle 8 alle 17 e nei festivi su prenotazione.

PACCHETTI SOGGIORNO CONSIGLIATI

Il pacchetto “Invito al Castello” prevede due giorni con prima colazione fra domenica e venerdì, una cena a lume di candela con menù del giorno con 5 portate, oltre a : ginnastica in palestra e acquagym. Un massaggio oppure un trattamento estetico, a scelta. Una balneoterapia, a scelta.

Prezzo a partire da euro 280 a persona, in matrimoniale standard.

Il pacchetto “Intensive Remise en forme” prevede cinque giorni in pensione completa con dieta prescritta dal medico e con assistenza della dietista, oltre a: ginnastica in palestra e acquagym. Visita medica di ammissione con ECG.

5 balneoterapie a scelta. 5 massaggi a scelta. 1 pulizia del viso completa. 1 gommage corpo. 1 manicure/pedicure con trattamento.

Prezzo a partire da euro 1720 a persona, in matrimoniale standard.

Il pacchetto “Settimana in Beauty Farm” prevede 7 giorni in mezza pensione con

ginnastica in palestra e acquagym. 3 balneoterapie a scelta, 4 massaggi a scelta, 2 Panthermal oppure 2 idromassaggi manuali, 1 pulizia del viso completa, 1 trattamento estetico, 1 manicure/pedicure con trattamento.

Prezzo a partire da euro 1650 a persona, in matrimoniale standard.